L’OSTE IN MEZO ALE DONE

I ragazzi di A.LI.VE. durante le prove dello spettacolo

I ragazzi di A.LI.VE. durante le prove dello spettacolo

In un’irriverente commedia musicale, Marco Pomari dirige il Coro Giovanile di A.LI.VE. alla conquista del Teatro Astra di San Giovanni Lupatoto il 3 maggio. Tra guerra, donne lavoratrici e aristocratiche, il povero Oste si trova in mezzo. Cosa farà?

Semplice, puro e grezzo. Semplice, come il modo in cui sono esposti i temi trattati, con passaggi mai volgari. Puro, come il lavoro dei giovani che lo interpretano. Grezzo, nell’accezione più positiva del termine, perché non serve un giro di parole estenuante per far passare il messaggio. Questo è L’Oste in mezo ale done. «Nell’anno del centenario della Grande Guerra volevo portare un’opera diretta, in memoria della nostra storia» racconta Marco Pomari, che scrive e dirige l’opera. Le musiche sono di Achille Facincani, che armonizza anche le voci del coro e dei solisti. Dirige il coro il Maestro Paolo Facincani, presidente di A.LI.VE. Leggi

LA MUSICA VIVE NELLO SCAMBIO TRA GENERAZIONI

Jacopo Golin, Gianfranco Fasano, Luigi Albertelli e Paolo Facincani nella sede di A.LI.VE.

Jacopo Golin, Gianfranco Fasano, Luigi Albertelli e Paolo Facincani nella sede di A.LI.VE.

Una giornata speciale in A.LI.VE. con il Maestro Gianfranco Fasano, direttore artistico dello Zecchino D’Oro, e Luigi Albertelli, autore di brani che hanno fatto la storia della musica italiana.Sabato mattina 24 gennaio 2015, sede A.LI.VE.

Ogni tanto ci sono giornate che inaspettatamente si trasformano in giornate storiche, giornate in cui si condensano emozioni vissute da anni, in cui succede ciò che non ci si sarebbe aspettato e, magicamente, si percepisce che c’è “qualcosa” che fa andare tutto per un verso straordinario. Leggi

DIETRO LE QUINTE: LA MAGIA DEL TEATRO

Foto dallo spettacolo L’uomo che visse sugli alberi tratto da Il Barone Rampante di Italo Calvino

Foto dallo spettacolo L’uomo che visse sugli alberi tratto da Il Barone Rampante di Italo Calvino

Le insegnanti del corso di Teatro di A.LI.VE. svelano il fascino di quest’arte millenaria e spiegano la sua importanza nei momenti di crescita dei giovani.

«Una forma di felicità interrotta dall’esistenza» diceva Caruso. «Grande strumento di educazione dell’anima» affermava Enzo Moscato. Ed entrambe queste icone dello spettacolo guardavano al teatro come l’evoluzione più profonda e magica dell’arte.

Un’arte che vanta una storia millenaria portata avanti da generazioni di attori, guidati dalla volontà di far evolvere lo spettacolo da semplice rappresentazione a strumento per imparare a conoscere se stessi e sviluppare la propria creatività. Proprio questo è stato il punto di partenza dal quale Silvia Masotti e Camilla Zorzi, insegnanti del corso di teatro organizzato da A.LI.VE., hanno dato inizio nel 2012 a un percorso dal grande valore pedagogico con ragazzi dai 6 ai 19 anni. Leggi

SOGNANDO GRANDI PALCOSCENICI

Dalla Masterclass di Canto Lirico tenutasi in A.LI.VE. dal 29 al 31 gennaio 2015

Dalla Masterclass di Canto Lirico tenutasi in A.LI.VE. dal 29 al 31 gennaio 2015

Bruna Baglioni e Giovanna Lomazzi raccontano aspettative e desideri dei nuovi talenti.

Dal 29 al 31 gennaio 2015 si è tenuta in sede A.LI.VE. la quarta Masterclass di canto lirico, presieduta dalla famosa cantante lirica Bruna Baglioni e dalla vicepresidentessa dell’associazione As.Li.Co. (Associazione Lirica e Concertistica Italiana) di Como, Giovanna Lomazzi, per reclutare e formare nuovi cantanti lirici per palcoscenici europei. Leggi