Francesco Perrone

Francesco Perrone

Incontriamo il maestro Francesco Perrone, da poco arrivato nel mondo A.LI.VE. ma già pronto a nuove emozionanti esperienze. Il suo corso partirà nel prossimo anno accademico.

«La tromba è uno degli strumenti a fiato più antichi, possiamo infatti far risalire la sua nascita già alla Preistoria, quando l’uomo ha iniziato a utilizzare diversi materiali per ottenere degli strumenti. Esempi sono i tronchi di legno, didjeridoo, le corna di animale, shofar (nella tradizione ebraica) e il metallo. Abbiamo diverse testimonianze dalla civiltà egizia ai romani, via via passando per ogni epoca fino ai giorni nostri». Così il maestro Francesco Perrone, nuova entrata in A.LI.VE., ci presenta il suo strumento, spiegandoci che: «Quello che accomuna tutti questi materiali è il modo di produrre il suono: l’aria o fiato mette in vibrazione le labbra dell’esecutore e lo strumento funge da amplificatore. Il termine corretto per definire gli ottoni è appunto “labiofoni”, suono prodotto dalle labbra». Proprio per la sua enorme versatilità la tromba è al giorno d’oggi uno strumento utilizzato in tutti i generi musicali, dal classico al pop, e offre la possibilità di suonare quindi con diverse formazioni e gruppi: orchestra, banda, big band, quintetto, solo per citarne alcuni. Come può quindi non essere una buona esperienza per un giovane che entra nel mondo musicale? «La mia proposta d’insegnamento sarà suddivisa su tre livelli: base, intermedio e avanzato. Il primo riguarderà la fase di apprendimento, in cui ci saranno gli iniziali approcci con lo strumento. L’attenzione sarà focalizzata sulla respirazione e sulla produzione del suono. Impareremo a “cantare” con le labbra trovando un buon feeling con il nostro corpo. A livello intermedio si lavorerà al consolidamento della tecnica strumentale attraverso una routine di studio quotidiana che permetterà all’alunno di padroneggiare le abilità richieste per poter suonare in ensemble strumentali amatoriali, ad esempio in bande o in varie formazioni. Infine, l’ultima tappa è riservata agli allievi che vogliono avvicinarsi al conservatorio, con studio del repertorio richiesto dai programmi del corso pre-accademico e preparazione per gli esami di certificazione o di ammissione». Da ormai quindici anni, il maestro Perrone insegna tromba ad allievi di tutte le età, collaborando con le bande della provincia di Verona, come Dossobuono, Cogollo, Soave, Bussolengo. Non gli è mancata anche l’esperienza scolastica: «Sono stato docente presso il liceo musicale “C. Montanari” di Verona. Conosco bene tutti gli universi di apprendimento dei ragazzi e mio unico scopo sarà far conoscere il mio strumento, trasmettendo la passione per il suonare e il fare musica insieme». «Il mondo A.LI.VE., conosciuto anni fa grazie alle parole di altri insegnanti, mi è sembrato perfetto per questo mio scopo. Soprattutto per la sua dinamicità, pienezza di iniziative e attività rivolte ai più giovani. Qui, infatti, imparano cosa sia l’arte, come la musica, la danza, il teatro, diventando protagonisti di concerti e spettacoli, seguiti da un team di insegnanti veramente qualificato. Certamente è una modalità di crescita che in nessun altro modo potrebbero avere».

___________________________

CHI È FRANCESCO PERRONE?

Diplomato a 19 anni presso il Conservatorio di Verona con il M. Silvano Damoli, ha proseguito poi i suoi studi con Fabiano Maniero presso il Conservatorio di Padova dove ha conseguito, con il massimo dei voti, il diploma accademico di II livello (sempre in tromba) nel 2007. Nel 2011 ha preso l’abilitazione per l’insegnamento dello strumento seguendo un biennio di didattica presso il conservatorio di Castelfranco Veneto.
Recentemente ha concluso gli studi di trombone conseguendo il biennio con il massimo dei voti e la lode. Parallelamente agli studi accademici, ha seguito corsi e Masterclass (Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, Accademia della Scala, Orchestra Giovanile Italiana ecc.), collaborando con importanti teatri e orchestre italiane (Arena di Verona, Teatro Massimo di Palermo, Orchestra da camera di Padova e del Veneto …). Attualmente è membro, come prima tromba, dell’Orchestra Filarmonica Italiana e dell’Orchestra Regionale Filarmonica Veneta.

Un articolo di Alice Martini