Conosciamo i musicisti che accompagneranno lo spettacolo con le musiche scritte dal giovane compositore Achille Facincani.

Dario Righetti
(fisarmonica)

Il Maestro Dario Righetti

Dario Righetti nasce a Verona. Si diploma in canto presso il Conservatorio di Verona con la Maestra Cristina Mantese nel 1989. Studia fisarmonica presso la C.E.A. (Centro di Educazione Artistica) di Verona con il Maestro Cesare Galli.
Lavora presso la Fondazione Arena di Verona come Artista di Coro dell’Arena. Musicista e arrangiatore, ha collaborato con vari gruppi musicali come fisarmonicista di musica ebraica, di tango (di Astor Piazzolla, ndr), di canzone d’autore e popolare. Collabora attualmente con la compagnia di teatro e burattini “Il Mondo Piccino” e con A.LI.VE. come Maestro di Canto Solistico.

 

 

Francesco “Sbibu” Sguazzabia
(percussioni)

Francesco Sguazzabia, veronese e autoditatta, suona con alcuni tra i più famosi jazzisti italiani ed europei. Ha all’attivo numerose pubblicazioni discografiche con artisti italiani e non, che spaziano dal jazz al rock, alla musica classica.
Ha collaborato con Luciano Berio e negli ultimi anni si è dedicato alla musica di ricerca, al progressive rock e alle contaminazioni etniche, partecipando a rassegne musicali in Italia, Europa e Stati Uniti con artisti quali Billy Cobham, Tony Oxley, Ernst Reijeseger.
Nel 2000 co-fonda i “Farabutto”, con i quali vince il Premio Tenco SIAE nel 2005, con l’album Alzare La Voce.
Collabora anche con I Virtuosi Italiani e il Luca Donini 4et, gruppo etno-jazz. Tra il 2007 e il 2010 pubblica dei CD da solista dove suona le sculture in bronzo del Maestro del ‘900 Gino Bogoni (1921-1990). Crea la perfomance “Concerto in Bronzo”, dove duetta con altri musicista e con una voce recitante, suonando le sculture del Maestro.
Suo tratto distintivo è la totale libertà da ogni cliché, l’assoluta creatività nell’abbinare oggetti di utilizzo assolutamente non musicale a percussioni classiche per i suoi spettacoli.

Marco Fasoli
(violino)

Il Maestro Marco Fasoli

Diplomato in violino con il M° Walter Daga al Conservatorio di Verona nel 1990. Ha fatto parte di numerose orchestre cameristiche come I Filarmonici di Verona, Camerata Lombarda, Orchestra del Festival di Bergamo e Brescia, I Cameristi di Trento (anche in qualità di prima parte) e sinfoniche, tra cui l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona e l’Orchestra Haydn di Bolzano, esibendosi in Italia, in Europa e in diversi Paesi del mondo (tra questi Giappone e Medio Oriente).
È stato premiato in formazione Duo con pianoforte al concorso “Giovani Musicisti Valconca 93” ed in formazione cameristica al concorso TIM 97 ottenendo il Diploma D’onore.
Fondatore del Quartetto Maffei di cui è primo violino, organizza la Stagione Concertistica “Un’Ora di Musica” giunta quest’anno alla decima edizione, e ha collaborato cameristicamente con musicisti di chiara fama quali Bruno Canino, Natalia Gutman, Alirio Diaz e molti altri.
Attivo anche come compositore, nel 2003 è stato finalista al 2° Concorso Nazionale di Composizione per Arpa “G. Albisetti”.
Molti i premi e i riconoscimenti: la sua composizione “Capriccio Mozartiano” è stata premiata al Concorso “Mozart Oggi 2006” e inserita nella 62° Stagione dell’orchestra I Pomeriggi Musicali; 2008 vince il Concorso indetto dall’Accademia Italiana della Marina Mercantile, per la composizione dell’Inno della Marina Mercantile; nel 2011 riceve a Viareggio il Premio “Gente di Mare” per la Cultura.
Nel 2012 ha iniziato una collaborazione in qualità di solista con le Orchestre di Stato di Shumen e Vidin in Bulgaria.

Claudio Moro
(chitarra)

Il Maestro Claudio Moro

Claudio Moro suona la chitarra, il basso elettrico e la chitarra portoghese. Ha fatto studi classici con i Maestri Alberto Gerard e Filippo Maria Cailotto. Ha studiato Chitarra Jazz con Tomaso Lama, e composizione e didattica della musica con Piero Messina e Francesco Villa.
In ambito didattico è
coautore di diversi metodi per chitarra: Audiomaster, Ricordi. Con l’illustratore per l’infanzia GEk Tessaro e il Gruppo Extrapola ha partecipato alle più importanti manifestazioni del settore con spettacoli in tutta Italia.
Con il gruppo Feira Lusa propone, in ambito nazionale, uno spettacolo di Fado, la musica tradizionale portoghese, partecipando alle più
importanti rassegne di musica etnica.
Con la cantante Laura Facci, ha registrato per il Leonard Cohen Event di Berlino 2006.
Con la ‘JOHN PAPA BOOGIE BLUES BAND’
ha suonato in alcuni tra i più importanti locali d’Italia e d’Europa (Panic di Marostica, Rex di Parigi, Montmartre di Copenaghen).
Da oltre vent’anni lavora come insegnante di strumento e collabora con interpreti e gruppi di musica etnica e cantautorale affrontando anche repertori classici con orchestre e cori.
Ha realizzato numerosi lavori di incisione per compagnie teatrali, cantanti e cantautori.

Stefano Benini
(flauto)

ll Maestro Stefano Benini

Si diploma in flauto al Conservatorio di Torino. Dopo il diploma si dedica alla musica jazz e allo studiO del flauto al di fuori dei canoni classici. Ha partecipato a numerose rassegne e festival suonando con moltissimi nomi prestigiosi del jazz straniero e italiano. Ottiene numerosi riconoscimenti in ambito locale e italiano: TOP Jazz 2010: Miglior flautista jazz italiano; JAZZIT Award 2010 come miglior flauto Jazz; secondo posto nella stessa categoria nell’anno 2011 e nel 2014 e terzo posto negli anni 2012-2013.
Collabora da anni con la rivista specializzata Falaut ,dove cura una rubrica sul suo strumento.
La critica italiana e straniera si è espressa più volte in modo favorevole specie per la sua preparazione storica e tecnica che lo rende un grande didatta.

Un articolo di Michele Marchiori